• Più di 3 000 valutazioni positive
  • Servizio clienti in 4 lingue

Portaforcine magnetico

Una semplice idea fai da te per custodire le forcine per capelli
Autore: supermagnete, Uster, Svizzera
Online da: 20.01.2022, Numero visite: 12760
Se vi piace realizzare pettinature sofisticate con fermagli e forcine, conoscete di sicuro questo problema: spesso questi accessori per capelli scompaiono misteriosamente e ricompaiono poi da qualche altra parte in casa solo dopo averne comprati di nuovi. È successo anche a voi? Con i nostri magneti al neodimio abbiamo realizzato una soluzione creativa per avere sempre a portata di mano forcine, fermagli e mollette in modo decorativo. Vi mostriamo come potete realizzare voi stessi in pochi passi un portaforcine creativo.
Per realizzare il portaforcine magnetico in cemento, servono i seguenti materiali:
  • Cemento creativo
  • Recipiente della forma desiderata dove colare il cemento, per esempio un vasetto dello yogurt
  • Potenti dischi magnetici, per es. i dischi magnetici al neodimio del tipo S-15-08-N oppure S-25-07-N
  • Forbici
  • Pennello
  • Colori acrilici
  • Colla potente, come UHU MAX REPAIR
  • Carta vetrata con diversi tipi di grana
  • Feltro in diversi colori
1. Colare il cemento
Il primo passo è realizzare il portaforcine in cemento. Per farlo, utilizzate del cemento creativo, che è disponibile nei negozi anche in piccole quantità ed è facile da lavorare. Mescolate il cemento seguendo le istruzioni del produttore sulla confezione. La quantità da preparare dipende dalle dimensioni desiderate del supporto. Per ottenere il giusto rapporto tra cemento e acqua, è meglio se si usa una bilancia.

Attenzione: il recipiente usato per preparare il cemento può graffiarsi e vi resteranno residui di cemento.
2. Versare il cemento nello stampo
Come stampo per il nostro portaforcine abbiamo utilizzato un vecchio vasetto dello yogurt. Si possono usare anche altri recipienti in plastica, per esempio il portauova del frigorifero. Il vantaggio dei vasetti dello yogurt è che possono essere tagliati per rimuovere il cemento.
Attenzione: sul cemento resteranno anche eventuali motivi del recipiente. Sul fondo del nostro portaforcine, realizzato con un vasetto dello yogurt, è ancora visibile il numero di produzione del vasetto. Ma è proprio quel tocco particolare che fa la differenza.

3. Incorporare il magnete
Per essere sicuri che, alla fine, il magnete si trovi nella parte superiore del portaforcine, riempite il recipiente di cemento per 1/4. Non perdete tempo, altrimenti il cemento fresco inizierà a indurirsi. Muovete il recipiente per distribuire il cemento in modo uniforme e togliete le bolle d'ara battendolo leggermente sul tavolo. Inserite poi il disco magnetico nel cemento e copritelo con sufficiente cemento fresco oppure riempite completamente lo stampo. Adesso il cemento deve asciugare bene e indurirsi. Servirà una settimana.

Nota dal team di supermagnete: per essere sicuri che il magnete sviluppi sufficiente forza di attrazione anche attraverso il cemento e la distanza da forcine, fermagli e mollette, è necessario scegliere un magnete sufficientemente potente. Di conseguenza, più grande è il supporto di cemento, maggiore deve essere la forza di attrazione del magnete. Per il nostro portaforcine realizzato con un vasetto dello yogurt, abbiamo utilizzato un disco magnetico al neodimio S-25-07-N.
Varianti più piccole
Per realizzare dei portaforcine più piccoli, abbiamo seguito la stessa procedura usando dei portauovo, come quelli che si trovano nei frigoriferi. Presentano però l'inconveniente che la distanza tra le cavità è troppo piccola e, di conseguenza, è possibile che i magneti si attirino tra di loro e si trovino poi in posizione inclinata. Purtroppo il cemento fresco non lo può evitare. Quindi quando riempite gli stampi assicuratevi di mantenere una distanza sufficiente tra di essi.
Consiglio: per riuscire a togliere facilmente il portaforcine asciutto dallo stampo, applicate dell'olio alimentare nello stampo prima di versarvi il cemento.
4. Rifinire il supporto
Si capisce che il cemento è asciutto dal suo colore chiaro. Quando togliete lo stampo, assicuratevi che il cemento del supporto magnetico non si sfaldi e che la forma sia integra. È possibile rimuovere eventuali irregolarità nel cemento o bordi sporgenti con della carta vetrata a grana grossa. Se sulla superficie dovessero restare dei graffi, li potete eliminare con della carta vetrata a grana più fine ed ottenere così una bella superficie liscia.
5. Decorare il portaforcine
Se siete soddisfatti dell'aspetto del supporto grezzo, è arrivato il momento di dipingerlo e di dare libero sfogo alla vostra creatività. Colori acrilici, pittura da parete e vernice spray sono ideali. Consigliamo di applicare due strati di colore per coprire bene la superficie e per ottenere un buona effetto. Lasciate asciugare bene la vostra opera prima di procedere all'ultimo passo.

6. Tagliare il feltro
Per evitare che il cemento rovini e danneggi la superficie del vostro tavolo o dello scaffale, aggiungete una striscia di feltro sul fondo del vostro portaforcine. Troverete un'ampia selezione di fogli di feltro in bellissimi colori in qualsiasi negozio di artigianato. Disegnate sul foglio di feltro di vostra scelta la forma del supporto e ritagliatela. Applicate della colla al pezzo di feltro e premetelo saldamente sulla base del supporto. Potete poi tagliare il feltro in eccesso con le forbici.

Consiglio: abbinate i colori all'arredamento della camera da letto o del bagno. In questo modo il portaforcine fai da te diventerà anche un oggetto di decorazione.


Subito pronto per l'uso
La vostra opera d'arte è terminata! Il supporto magnetico può tenere forcine, fermagli e mollette con facilità. Ma naturalmente solo se li appoggiate sul supporto e non li lasciate in giro!

Altri impieghi
Il supporto in cemento non serve solo per gli accessori per capelli, ma è anche perfetto in ufficio, perché vi aderiscono anche altri oggetti metallici. Potete utilizzarlo, per esempio, per le graffette o per delle piccole chiavi, così non le perderete più nei cassetti della scrivania. Il nostro consiglio: se la chiave non è ferromagnetica e quindi non aderisce, attaccatela a un anello portachiavi.

Se state cercando un regalo per Pasqua, è possibile realizzare i portagraffette in cemento anche con i gusci d'uovo. Per scoprire come fare, date un'occhiata a questo progetto di un nostro cliente Uova in cemento con forza di attrazione.