• Più di 35 milioni di magneti a magazzino

Installazione "Orripilante"

Il magnete gigante MONOLITE crea delle sorprendenti strutture a catena
Autore: Jürg Schaufelberger, Weesen, Svizzera
Online da: 09.01.2012, Numero visite: 427262
Ormai da anni sono fan di supermagnete.fr e ho una vasta collezione di magneti che utilizzo per applicazioni sempre diverse. Alla fine del 2011 un buon amico mi ha regalato il magnete "MONOLITE" (nel frattempo purtroppo esaurito, ma funziona anche con il successore MONOLITE 3). E' davvero imponente con la sua forza di attrazione estremamente potente, tuttavia proprio per questo non riuscivo a trovare nessun modo sensato di utilizzarlo. Infine ho creato una piccola opera d'arte che può cambiare aspetto: "Orripilante".

Realizzazione

Mentre si lavora con il MONOLITE bisogna prestare molta attenzione agli attrezzi, altrimenti cacciavite e chiavi a forchetta possono prendere il volo.
Ho incassato il MONOLITE in un pezzo di legno in modo che fosse protetto in alto e sui lati...
... e poi ho coperto la base con una lastra sottile in pavatex.
Quindi ho montato quattro supporti. I supporti sono in plexiglas perché mi sembra che sia un materiale più elegante del legno.
Nella base ho inserito dei binari LED molto convenienti ("Ledberg" di IKEA).
Sulla copertura della base in plexiglas è montata una lamiera forata e a ciascun foro è appesa una catenina lunga 10 cm. Semplicemente, sono andato al fai-da-te con un magnete (non il MONOLITE ;-)) e ho cercato una catena che fosse leggera e magnetica. La maggior parte, purtroppo, è in una lega solo debolmente magnetica. Infine, la scelta è caduta su una "catena gourmet" rivestita in ottone (sotto questa definizione mi sarei aspettato piuttosto un locale per uscire a cena).
La costruzione con il monolite viene poi inserita nelle fessure della lastra di base. Le catenine qui sono ancora fiaccamente adagiate sulla base.

Giocare

La forza di attrazione del MONOLITE fa effetto già a 1-2 cm dalla base. Grazie ai loro anelli spigolosi le catene si attaccano l'una all'altra, così non vengono tutte semplicemente attratte verso l'alto mettendosi direttamente in verticale.
Se si estraggono delle catene singolarmente, queste restano in piedi da sole.
Un sottile cilindro in legno viene usato come "pettine" per separare le catene lateralmente fra loro. Così vengono attratte verso l'alto.
Dopo qualche colpo di pettine si raggiunge l'effetto della messa in piega "orripilante".
Qui sotto ecco un altro video realizzato con la tecnica della stop motion.

L'intero contenuto di questa pagina è protetto dal diritto d'autore.
Senza espressa autorizzazione, non è permesso copiarne il contenuto né utilizzarlo in alcun'altra forma.